ISTITUTO DI ISTRUZIONE STATALE SUPERIORE “M.K. GANDHI” Via Ugo Foscolo, 1 20842 Besana in Brianza (MB) • Tel. 0362 942090-942101 • FAX: 0362 942297
Email: mbis00600b@istruzione.it • PEC: mbis00600b@pec.istruzione.it
8 maggio ore 15:00

Nell'ambito del progetto Bookcity, il giorno 8 maggio 2020 alle ore 15.00 le classi 1H, 1I e 1L incontreranno la scrittrice Elena Rausa per parlare della sua opera ”Ognuno riconosce i suoi: riattraversare gli anni 70 e 80 attraverso la storia di una famiglia”.

elena rausa bookcity 2

 

Gli anni Settanta sono stati un passaggio fondamentale della storia d’Italia, un tempo di crescita e trasformazione delle relazioni tra le diverse componenti della società; eppure, nella percezione più comune, tanta ricchezza ha ceduto la scena all’immagine del Piombo, ossia dei conflitti radicali e drammatici che hanno portato violenza e morte nelle strade delle nostre città e nelle famiglie di molti Italiani. In questo quadro, la finzione narrativa può suggerire una via di elaborazione, distinta da quella della ricostruzione storica, ma non meno importante. Nel romanzo “Ognuno riconosce i suoi”, la ripresa della lezione del romanzo storico, permette di riattraversare una stagione attraverso una sorta di “autobiografia nazionale”, ossia mediante il ritratto corale di una famiglia che, come molte di quel tempo, raccoglieva in sé le esperienze e i conflitti che animavano la società intera. La voce narrante, Caterina, è colei che si fa carico di questa testimonianza personale e corale allo stesso tempo, muovendo una sorta di inchiesta privata e ricomponendo, come in un puzzle, ciò che è stato e ciò che merita d’essere salva.

Pubblicata il 05 maggio 2020

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.